Ti domino p.1

Il mio racconto inizia una sera, anzi tarda notte, quando non riuscendo a dormire decido di accendere il pc e chattare su qualche social. Ma non su quelli normali, cercavo qualche novità, qualche brio in altri portali che potessero stuzzicarmi la nottata. A un certo punto mi imbatto in Marco su una chat aperta che senza chiedermi nemmeno l'età e come fossi fisicamente, mi chiede se lo potessi dominare, fare la domina per lui. Dopo qualche secondo di esitazione nel rispondere e cercando di comprendere cosa volesse dire questa parola, capisco che si...lo voglio dominare anche se non l' ho mai fatto ma il pensiero di gestire la situazione e di godere del avere il pieno controllo di ogni azione di una persona mi eccita moltissimo. Marco mi dice che se per me va bene possiamo vederci cosi che possa essere il mio schiavo. Tra me e me sorgono dubbi paure ma sono così eccitata a sentire queste cose che gli confermo il nostro appuntamento. Non so come si comporti una dominatrice, lui sa che non ho esperienza e questa cosa ancora di più lo eccita. Ci vediamo per l'appuntamento a casa sua qua a Teramo, mentre la moglie non c'è. Marco ha 30 anni, carino e mi mette subito a mio agio. Quando mi vede gli brillano gli occhi. Io Ho una lunga coda di cavallo, capelli ben lisci e scuri che cadono sulla mia schiena. Indosso una camicetta in seta che porto dentro una gonna a tubino a vita alta nera e che arriva sotto il ginocchio. Ho altissimi tacchi a spillo e le mie calze sono degli autoreggenti neri leggerissimi. Mi ero documentata prima di presentarmi, online molte foto di mistress hanno questo look, almeno all'inizio per poi mostrare kg e kg di pelle nera lucente.

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!